Obiettivi non solo nella vita, ma anche nei progetti

Che vita sarebbe senza obiettivi?
Ogni mattina aprire gli occhi senza avere una meta da raggiungere, senza uno scopo che ti dia la spinta giusta per arrivare a fine giornata, senza un parametro che al termine delle 24 ore ti faccia capire se quello che hai fatto sia stato giusto o sbagliato.

Bene, la stessa cosa vale per la vita dei tuoi progetti sul web.
Ma per questi ti viene in aiuto Google Analytics con la sua sezione dedicata alla configurazione degli obiettivi.

Cosa sono e quali sono gli obiettivi in google analytics

Gli obiettivi in Google Analytics configurabili dal menu Amministrazione e sono fondamentali per capire se le scelte che stai facendo sono realmente giuste.Google-Analytics-Creazione-Obiettivo

Spesso capita di prendere decisioni che sembrano assolutamente corrette; si inizia il lento processo di digitalizzazione dell’idea; l’idea si trasforma in bit con la convinzione che sia la mossa perfetta.
Bene…. Se non analizzi i risultati questa convinzione rimarrà per sempre anche se realmente la scelta non stà portando benefici.

Ecco che entrano in gioco gli obiettivi di Google Analytics che hanno l’ambizione di aiutarti a capire se l’idea è realmente cosi splendida e non sia invece un buco nell’acqua che addirittura peggiora la situazione attuale.

Google Analytics mette a tua disposizione 4 tipi di obiettivi, in base a quello che dovrai monitorare; scegli tra:

  1. Destinazione
  2. Durata
  3. Pagine per Sessione
  4. Eventi

L’etichetta che Google ha deciso di assegnare è molto descrittiva ma entriamo, comunque, nel dettaglio di ogni obiettivo.

Obiettivo Destinazione

Creazione-Obiettivo-Destinazione-Google-Analytics

Creazione-Obiettivo-Destinazione-Google-Analytics-Pagina-Destinazione

Questo è, probabilmente, l’obiettivo più utilizzato.
Dovrai ricorrere a questo tipo quando il tuo scopo è monitorare una pagina specifica del tuo sito.
Ti faccio due semplici esempi che ti aiuteranno a capire:

A- gestisci la visibilità on-line di un hotel e, in questo momento, ti è stato richiesto che la nuova pagina delle offerte venga monitorata in quanto ci sono promozioni veramente allettanti che nessuno dovrà perdersi.
La tua strategia sarà, probabilmente, quella di “accompagnare” il visitatore a questa pagina tramite call to action maniacalmente posizionate nelle altre pagine del sito.
Come fai a capire se la tua strategia è corretta?
Semplice, configura l’obiettivo di destinazione sulla pagina delle offerte e vedi quanti visitatori decideranno di buttare un occhio alla pagina delle offerte.

B- gestisci la visibilità di un noto ristorante che ha deciso di fare seriamente con il web. E’ talmente avanti che ha deciso di abbattere le centinaia di telefonate giornaliere; creando una pagina di prenotazione on-line.
Come fai a capire quante prenotazioni sono arrivate a fine giornata?
Niente di più facile, crea una pagina di ringraziamento a cui il cliente atterrerà dopo aver prenotato; ora genera un nuovo obiettivo di tipo destinazione sulla pagina di ringraziamento.

Comodo non credi?

Obiettivo Durata

Creazione-Obiettivo-Durata-Google-Analytics

Creazione-Obiettivo-Durata-Google-Analytics-Durata-Visita

A differenza dell’obiettivo Destinazione, questo è meno usato e solitamente viene utilizzato per i blog o per tutti quei siti che hanno lo scopo di trattenere il visitatore più tempo possibile facendolo saltare da una pagina all’altra, perdendo ogni cognizione di tempo.

Per ottenere questo risultato sicuramente metterai in atto diverse strategie come, ad esempio, inserire collegamenti ad altre pagine, inserire video o fare articoli lunghi e completi, tutto questo per aumentare la permanenza del visitatore.

Sei sicuro che quello che stai proponendo all’utente è così accattivante da spingerlo a perdersi tra le tue pagine aumentando, di conseguenza, il tempo della visita?
Puoi scoprirlo solamente impostando un nuovo obiettivo Durata.
Imposta il tempo minimo che ritieni indispensabile per far aumentare il valore della visita.

Obiettivo Pagine/sessione

Creazione-Obiettivo-Pagine-Sessione-Google-Analytics

Creazione-Obiettivo-Pagine-Sessione-Google-Analytics

Questo può essere considerato molto simile a quello appena visto.
La differenza principale è che l’obiettivo per pagine/sessione non tiene in considerazione la durata della visita, bensì il numero di pagine visualizzate.

Ti faccio un esempio per capire come e quando sceglierlo.

Un grande e-commerce ha deciso di affidare a te le sue grandi aspettative.
È ovvio che l’obiettivo principale, la macro-conversione, l’obiettivo di business, sarà la vendita del prodotto.
Ma fai attenzione, non basterà tenere sotto controllo solamente le vendite realizzate; sarà molto importante tracciare anche le fasi intermedie della visita, chiamate spesso micro-conversioni.

Bene, il numero di pagine visualizzate potrebbe essere proprio un’ottima micro-conversione per capire se i contenuti delle tue pagine rispecchiano le aspettative dei visitatori target.

Obiettivo Eventi

Creazione-Obiettivo-Eventi-Google-Analytics

Creazione-Obiettivo-Eventi-Google-Analytics-Impostazione-Evento

Questo è sicuramente l’obiettivo più complesso da configurare ma è, senza ombra di dubbio, il tipo di obiettivo più completo e personalizzabile.
L’obiettivo eventi ti permetterà di tracciare ogni singola azione che ritieni importante per il tuo obiettivo di business, realizzata dall’utente.

Provo a farti qualche esempio per rendere le parole più comprensibili:
A – nel sito del tuo cliente hai inserito un bellissimo video che riesce a far capire realmente il valore del prodotto che vende.
Il tuo cliente è quindi impaziente e vuole sapere dettagliatamente chi lo ha visualizzato.
L’obiettivo evento può fare al caso tuo.

B – nel tuo blog hai diversi form per essere contattato. Hai il classico nella pagina contatti, ma ne hai anche aggiunto uno in ogni articolo e uno nella sidebar. Vuoi sapere quale porta maggiori contatti? Configura il tuo evento personalizzato e creaci sopra l’obiettivo.

C – L’e-commerce che ti è stato affidato ha una pagina checkout un po’ incasinata.
In molti arrivano a questa pagina ma ben l’80% abbandona il carrello non completando l’acquisto.
Questo è un grande problema; vorrai sicuramente capire, in dettaglio, quali sono i bottoni specifici che l’utente clicca una volta arrivato alla prima pagina del checkout..
Imposta l’evento e crea un Obiettivo Eventi

Come ho detto all’inizio realizzare un obiettivo sugli eventi non è semplice e automatico come creare gli altri tipi di obiettivi, in questo articolo trovi come configurare Analytics in Tag Manager
Io solitamente utilizzo Google Tag Manager, altro tool gratuito di BigG utile a semplificare alcune operazioni.

Qui puoi trovare la pagina ufficiale di Google in cui vengono spiegati dettagliatamente gli eventi e come monitorarli anche con l’aiuto di Google Tag Manager

Conclusione

Ora che sai cosa sono e quando utilizzare gli obiettivi messi a disposizione da Google Analytics, fermati e rifletti sull’immenso contributo che potrebbero darti.

Inizia a utilizzarli, analizza i risultati e fatti guidare nelle scelte.
Sono sicuro che non potrai più farne a meno.

Ah, attenzione, non potrai creare più di 20 obiettivi ?

Fonte: Obiettivi non solo nella vita, ma anche nei progetti

Source: giorgio tave seo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *